Logo Valle Oro
Logo Valle Oro
Torna alle news

Prime impressioni sui bianchi vendemmia 2022

23 Settembre 2022

L’ultima uva, in ordine di tempo, ad entrare in cantina è stata la Ribolla Gialla: la vendemmia dei bianchi di Valle Vini si è conclusa. Paolo Valle, titolare della cantina dice: “Siamo più che soddisfatti. È stata una stagione strana sotto diversi punti di vista. Fino al 10 di agosto eravamo molto preoccupati. La siccità aveva colpito duramente i nostri vigneti e in luglio erano scesi davvero pochissimi millilitri di pioggia”. Poi per fortuna ad agosto ha piovuto. “Quelle piogge sono state la nostra salvezza. Eravamo arrivati a pensare che la produzione si sarebbe dimezzata. Invece, dobbiamo dire che su certe varietà abbiamo avuto una media che va dal 15 al 20% in più. Ma non solo a livello quantitativo, l’aumento è esponenziale anche a livello  qualitativo perché effettivamente abbiamo avuto alcune tipologie di una con una maturazione perfetta”. La vendemmia ha messo in evidenza come i grappoli siano sani. “Non abbiamo avuto problemi di malattie fungine. Anzi i trattamenti antiparassitari quest’anno si sono dimezzati. E questo anche grazie ai protocolli che abbiamo condiviso con il Consorzio dei Colli Orientali. Seguendo le indicazioni dei tecnici siamo riusciti a effettuare sei trattamenti al posto dei 10/12 fatti gli anni precedenti. Non solo abbiamo avuto un risparmio economico ma il risultato è eccellente: uve sane e perfette”. Le varietà precoci sono già quasi a fine fermentazione, le varietà tardive stanno iniziando ma ”le prospettive sembrano ottime per tutti i nostri bianchi. Sauvignon, Pinot Grigio e Chardonnay presentano risultati tendenti all’eccellenza sia a livello olfattivo sia a livello gustativo”.

News successiva